Blog

Acqua calda illimitata: i vantaggi del solare termico!

Ancora oggi i sistemi di riscaldamento più diffusi utilizzano il gas metano, le industrie e condomini si basano sui costosi riscaldamenti a gasolio che sono uno dei maggiori responsabili delle emissioni inquinanti invernali delle nostre città. Oltre ad essere fortemente inquinanti i sistemi appena menzionati hanno dei costi di gestione da non sottovalutare, infatti il costo del combustibile è in continuo aumento, sia per il prezzo della materia prima sia per le imposte sulla stessa, in più vi sono da considerare gli oneri per la manutenzione degli impianti.

Per ridurre o addirittura azzerare la spesa per acqua calda sanitaria e il riscaldamento nelle nostre abitazioni abbiamo a disposizione diversi sistemi da fonte di energia rinnovabile da prendere in considerazione. Il più semplice di questi è il solare termico: vediamo in sintesi come è fatto l’impianto e come funziona.

Il solare termico è un impianto che converte le radiazioni solari in energia termica per la produzione di acqua calda e/o riscaldamento. È sostanzialmente composto da un pannello, uno scambiatore di calore e un serbatoio, che servono rispettivamente a catturare l’energia solare, farla circolare e infine immagazzinarla. Esistono 2 tipi di impianto: quello a circolazione naturale e quello a circolazione forzata.

I sistemi del primo tipo cedono il loro calore all’acqua dell’impianto idraulico grazie al diverso peso del fluido termovettore presente nel serbatoio di accumulo. Questo tipo di pannello solare è adatto alle famiglie che risiedono in zone climatiche non particolarmente fredde e portano ad un risparmio consistente. Quelli della seconda tipologia invece sfruttano delle pompe di circolazione per ottenere lo scorrimento del fluido termovettore, e sono adatti in zone con climi più rigidi e a famiglie con un profilo di consumo energetico più alto.

Un’altra cosa da non sottovalutare è che la manutenzione è ridotta all’osso, infatti basterà soltanto controllare il livello del fluido termovettore. In parole povere bisognerà fare la stessa operazione che svolgiamo quando controlliamo il livello dell’olio motore della nostra auto!

Oltre al risparmio energetico in bolletta sono tanti i vantaggi a favore di chi lo installa e dell’ambiente: un impianto solare termico non emette CO2, sfrutta energia rinnovabile ed inesauribile, non necessita di infrastrutture per il trasporto dell’energia, è energeticamente indipendente e ha un alto rendimento termico.